Disperso a Monte Pellegrino Salvato un escursionista

Un ragazzo russo di 22 anni è rimasto bloccato, in serata, sul costone versante Mondello, non riuscendo più a risalire: si era addentrato nella zona rocciosa per scattare alcune fotografie al tramonto. Molto complicate le operazioni di soccorso, avvenute con l’ausilio di un elicottero che per diverse ore ha sorvolato l’area.

 

PALERMO – L’allarme è stato lanciato poco prima delle 22: nel buio qualcuno chiedeva aiuto. Un ragazzo è rimasto bloccato a Monte Pellegrino durante un’escursione e le ricerche da parte di carabinieri, vigili del fuoco e Soccorso alpino sono partite nel giro di pochi minuti, con l’ausilio di un elicottero che per diverse ore ha sorvolato ed illuminato il monte, attirando l’attenzione di decine di passanti e residenti della zona compresa tra l’Addaura e la borgata marinara di Mondello. Lungo il viale principale della Favorita si è registrato traffico intenso per la limitazione alla circolazione delle auto e la sosta di curiosi che hanno assistito alle operazioni di soccorso.

Il giovane, un russo di 22 anni, si sarebbe addentrato in prima serata nella zona rocciosa per ammirare il tramonto e scattare alcune fotografie, ma non sarebbe stato in grado di orientarsi per il ritorno, al punto da rimanere bloccato sul costone e rischiando di precipitare in un dirupo sul versante Mondello. Ha così segnalato con una torcia le sue difficoltà per la risalita e sono partite le ricerche, ma i soccorritori non hanno potuto raggiungere direttamente la zona impervia ed anche individuare la sua posizione è stato complicato.

E’ così stato necessario indicare all’escursionista l’area più sicura da raggiungere, in modo da avviare le delicate operazioni di recupero. Il giovane è in perfette condizioni di salute. Soltanto tre giorni fa un altro escursionista, un tedesco di 40 anni, era stato protagonista di una disavventura simile: si era perso nella  zona sotto i ripetitori, dopo aver aiuto alle centrali operative della polizia e dei carabinieri. Anche in quel caso era scattato il dispositivo di soccorso e le forze delll’ordine, con una squadra mista di personale del Soccorso alpino della stazione di Palermo e dei vigili del fuoco del comando provinciale, erano riuscite a metterlo in salvo.

da Livesicilia.it

 
 

Foto Recenti

Categorie